vai a copricapi vai a spalline e gradi vai alla sezione distintivi vai a cinturoni e buffetteria vai a medaglie e decorazioni
L'uniforme sovietica

L'uniforme sovietica da noi conosciuta è stata adottata nel pieno della seconda guerra mondiale. In pratica venne "riesumata" l'uniforme zarista, conle spalline larghe e il berretto alto, che sostituì quella tipica rivoluzionaria (Armata Rossa).

vedi immagine ingrandita
vedi immagine ingrandita

In generale, l'uniforme sovietica ha sempre mantenuto un'impostazione spartana. L'unico elemento di colore era dato dalle decorazioni e dalle medaglie di cui ci si poteva fregiare. Oltre alle onorificenze "ufficiali" veniva autorizzato il porto di decorazioni minori e spillette, anche nelle uniformi da combattimento, mentre gli eserciti occidentali applicavano più approfonditamente quanto veniva rilevato dai vari studi sulla mimetizzazione.


puoi accedere alle relative aree, cliccando in corrispondenza nell'immagine
in alto: copricapi, spalline, cinturoni, distintivi, medaglie.

Anche i colori delle mostrine e dello scudetto al braccio sinistro erano molto vistosi; caratterizzavano l'arma di appartenenza: sfondo rosso per la fanteria, azzurro per l'aviazione (e paracadutisti), nero per le specialità dell'esercito (artiglieria, carristi, ...) e la marina, blu per il KGB, verde per le guardie di frontiera (branca del KGB), rosso mattone per le truppe del ministero dell'interno.

Spalline
Le spalline della truppa sono dello stesso colore delle mostrine, e riportano in giallo le seguenti lettere:
* CA - truppe (generiche) dell'armata sovietica
* PV (ПВ) - guardie di frontiera del KGB
* GB (ГБ) - guardie del KGB (servizi speciali)
* VV (ВВ) - truppe del ministero della sicurezza interna
* K - kursant

Per quanto riguarda la marina, le spalline della truppa riportano, su fondo nero o azzurro, le lettere che identificano le quattro flotte:
* BF (БФ) - Flotta Baltica
* CF (ЧФ) - Flotta del Mar Nero
* SF (СФ) - Flotta del Nord
* TF (ТФ) - Flotta del Pacifico

Infine, per i cadetti delle accademie militari, le spalline riportano le seguenti lettere:
* VMU (ВМУ) - Accademia musicale
* SVU (СВУ) - Accademia Suvorov
* N (H) - Accademia Nakimov (marina)

Attraverso questo link accedi alle foto di spalline sovietiche.

Distintivi e mostrine
Sulle mostrine veniva riportato un piccolo distintivo dorato che identificava l'arma di appartenenza. Il fondo della mostrina, era rosso per la fanteria, nero per le specialità, e azzurro per le truppe dell'aeronautica. In epoca più recente, nelle uniformi di servizio e di combattimento, il fondo della mostrina era di colore verde come anche il distintivo (cd. bassa visibilità).

Attraverso questo link accedi alle foto di mostrine e distintivi sovietici.

Cinturoni
Essenzialmente esistono due tipi di cinturone: da servizio e da parata.
Per gli ufficiali il cinturone da servizio è in cuoio con una fibbia in ottone a due ardiglioni e uno spallaccio in cuoio sostiene trasversalmente il cinturone. Al cinturone viene agganciata la fondina.
Il cinturone da parata è in tessuto broccato in oro, con la fibbia dorata. La fibbia per gli ufficiali (inferiori e superiori) dell'esercito riporta una stella con all'interno la falce e il martello. Per sostenere la daga sono previsti due sospensori, anch'essi in broccato, che si agganciano a due anelli posti sul cinturone, nella fibbia degli ufficiali della marina c'è rappresentata un'ancora. Nella fibbia dei cinturoni da generale c'è riportato invece lo stemma dell'Unione Sovietica; in quella degli ammiragli c'è in aggiunta un'ancora.
Per la truppa il cinturone era in cuoio, sostituito nell'immediato dopoguerra dal cuoio sintetico. La fibbia, in ottone, rappresenta una stella con la falce e il martello. In quello della marina è riportata anche un'ancora. Nell'ultimo periodo è stato introdotto un nuovo modello di cinturone in canapa.
Nell'uniforme da parata il cinturone è di colore bianco.

Attraverso questo link accedi alle foto di cinturoni.

Standard produttivi
I sovietici hanno realizzato delle uniformi dal design semplice, ma di fattura molto accurata. Dietro ogni uniforme c'erano studi severi, e qualsiasi progetto veniva meticolosamente sviluppato e documentato, poiché era necessario garantire l'efficienza in qualsiasi parte del territorio, e a qualsiasi latitudine.
Un apposito ente si occupava di garantire gli standard di Stato dell'URSS (ГОСТ=государственный стандарт союза сср). L'abbigliamento militare veniva quindi classificato attraverso un codice che consentiva di risalire al documento che fissava il disegno, la struttura, le misure, ... Ogni capo di abbigliamento era marcato e attraverso i timbri è possibile risalire al produttore, al modello, e all'anno di produzione.
esempio di timbro presente su un cappello tipo panama

Altri esempi di timbri:
etichetta su camicia da ufficiale timbro su mimetica della fanteria di marina etichetta su mantella da ufficiale

Seguono alcuni esempi di pagine estratte dai documenti sovietici (si può cliccare sull'immagine per ingrandirla un po'):


Pattern mimetici
mimetismo KLMK (1965) mimetismo KZS (cecchino) mimetismo guardie di frontiera (kgb)
mimetismo a 3 colori, introdotto a partire dal 1984 ("butan")

vedi immagine ingrandita
esempio uniformi mimetiche; KZS,KLMK/KLM-P e BUTAN

Vai alla pagina principale